GOOSHI: l'unico sushi d'Oca Originale

Esiste un’abbinata gastronomica vincente per ogni territorio del nostro paese. In Lomellina, la terra di mezzo compresa tra i fiumi Po, Ticino e Sesia, un abbinamento gastronomico storico che ci è stato tramandato da secoli è oca e riso.

Queste due eccellenze, una vegetale e una animale, rappresentano l’identità gastronomica del nostro territorio e lo caratterizzano ognuno con la propria storia e la propria importanza.

Le ragioni di questo matrimonio meraviglioso sono diverse. Quella gastronomica, decisamente la più intuitiva, è che la carne d’oca è tendenzialmente dolce e si sposa perfettamente con il riso sia caldo come il risotto sia freddo come il timballo.

Nell’Oltrepo’ Pavese si dice Pane e salame. Mentre in Lomellina, terra di riso e di oca, si potrebbe tranquillamente dire che sono cresciuto a Riso e oca mettendo anche in questo caso prima il cereale e poi la carne nel rispetto delle indicazioni della piramide alimentare.

Perché abbiamo pensato al sushi con l'oca?

Le motivazioni sono diverse. Dall’esigenza di un piatto fresco alternativo al pesce, all’origine locale del riso. Per non dimenticare l”abbinamento gastronomico e l’aspetto visivo.

1) Chi desidera il sushi ricerca un piatto fresco, elegante, leggero e digeribile. E l’oca da carne è fresca, leggera e digeribile. Però molti che apprezzano il riso non mangiano il pesce crudo e vorrebbero una valida alternativa. Così i prodotti di pura oca prendono il posto del pesce mantenendone gli stessi caratteri di freschezza, leggerezza, digeribilità e soprattutto l’innegabile eleganza tutta italiana.

2) Il riso da sushi non è prodotto in Giappone, come molti di noi pensano, ma è la varietà Balilla o Originario o Selenio che viene coltivata il provincia di Pavia e di Vercelli.

3) L’oca e il riso si abbinano molto bene dal punto di vista gastronomico. Abbiamo quindi pensato di ridare vita ad un connubio imprescindibile tra l’oca e il riso. Ridare cioè voce al territorio Lomellino, in provincia di Pavia, e alle sue tipicità in quello che sarà un lungo percorso fatto di combinazioni di saperi e sapori legati ai prodotti di pura oca e al riso.​

L’oca si abbina molto bene con le verdure tendenzialmente dolci e la provincia di Pavia è ricchissima di vegetali con queste caratteristiche come le zucchine, l’asparago rosa di Cilavegna, la cipolla dolce di Breme De.C.O. e Presidio Slow Food, la zucca Bertagnina di Dorno, il peperone di Voghera solo per citarne alcuni.

4) A questo punto abbiamo aggiunto il tipico tocco italiano pensando sostanzialmente a 3 ingredienti: il riso, il pura oca e una verdura. Ingredienti stagionali e locali che potessero esprimere il meglio dell’italianità fatta di creatività, design, buon gusto e naturalezza.

5) Alla degustazione l’eleganza del pura oca si abbina molto bene con i bianchi dell’Oltrepo Pavese, dal Pinot nero vinificato in bianco al Pinot rosé per non dimenticare il Riesling.

6) E infine esteticamente sono praticamente uguali. Lo abbiamo verificato mostrando le nostre foto ai giapponesi durante di diversi incontri.

Anche tu puoi scoprire tutta la forza gastronomica del GOOSHI e sfruttarla per il tuo business.

Come nasce il brand GOOSHI?

Con il brand GOOSHI vogliamo portare sulle tavole gourmet l’unico sushi originale d’oca.

L’idea del brand nasce da tre considerazioni:

  • In inglese oca si scrive goose e si pronuncia con la doppia u cioè guus.
  • Volevamo richiamare la categoria del sushi e con il suffisso ci siamo riusciti.
  • Grazie alla intuizione del nostro gastronomo Marco è nato il nome di fantasia GOOSHI: goose + sushi.
  • Il brand GOOSE è stato registrato in tutti i paesi europei e ha vinto anche contro un ristoratore tedesco che ci ha fatto opposizione.

​Per dovere di cronaca la prima foto dell’allora sushi con oca risale al 22 aprile 2016 mentre la domanda del marchio GOOSHI è stata depositata il 5 aprile 2017.

Torna in alto